Nel 1882 oltre 550 poveri contadini veneti partirono da Segusino, nell'alta valle del Piave, per colonizzare un pezzo dell'altopiano messicano.
Dopo più di un secolo e 5 generazioni, gli abitanti di Chipilo (Puebla) conservano ancora in grande maggioranza non solo i tratti somatici - capelli biondi e occhi azzurri - ma soprattutto il dialetto originario, il che ne fa non solo un'oasi linguistica, ma un "caso" quasi unico nella storia della emigrazione italiana, che il documentario ricostruisce attraverso immagini storiche e di attualità, testimonianze e ricordi, tanto in Messico quanto in Italia.
A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1994
Durata: 27'
Supporto: Betacam
l documentario, girato nel Cilento e in Venezuela, ricostruisce alcuni momenti dell'emigrazione negli anni '50 e '60, attirata dal boom del petrolio nel paese sud-americano, dove gli Italiani hanno portato un pezzo della loro storia e cultura.
Sono emigrati a decine di migliaia, lasciando un mondo contadino chiuso e immobile nel tempo, duro nella tormentata geografia e nella miseria e splendido nei paesaggi che si affacciano sul mare, che oggi comincia a cambiare proprio grazie al ritorno di tanti emigranti. Ma quelli che sono rimasti a Caracas hanno visto crescere il loro ruolo economico e sociale, come dimostrano il Circolo dei Campani, il Centro Italiano Venezuelano e la Camera di Commercio Venezuelano-Italiana, a cui aderiscono il 60% delle piccole e medie imprese del paese.
A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1995
Durata: 20'
Supporto: Betacam