In Italia ci sono più di un milione di immigrati "ufficiali", ma anche se le donne ne costituiscono quasi la metà, è un fenomeno che viene ancora considerato prevalentemente maschile.
Attraverso la storie di tre donne - una filippina, una egiziana e una eritrea - immigrate da diversi anni a Milano, abbiamo cercato di capire le loro aspirazioni e i loro problemi quotidiani: lavoro, casa, figli, vita sociale, razzismo.
Dai loro racconti, e dalla descrizione della realtà da cui provengono, emergono così anche i motivi per cui hanno dovuto lasciare il loro paese e ora sono qui.
A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1993
Durata: 29'
Supporto: Betacam
Iris: in Perù lavorava in un ufficio, adesso fa la colf in una casa milanese, come tante sue connazionali. Nel tempo libero coltiva una passione: scrive poesie.
Feliza: ha aiutato il marito a fuggire dal Cile di Pinochet, poi l'ha raggiunto in Italia coi figli. Ora ha comprato un furgone e fa l'ambulante.
Roxana: è arrivata per fare un po' di soldi e ritornare in Salvador. Ma le possibilità sono sempre più lontane: il paese d'origine si incrosta di sogni e di miti.
Babita: Natandali, venuta in Italia da Mauritius, ha sposato un panettiere pugliese: ora si chiama Babita Papapicco, fa la pizza, ma porta ancora il sari.
A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1995
Durata: 25'
Supporto: Betacam

A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1995
Durata: 25' vSupporto: Betacam

A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1995
Durata: 25'
Supporto: Betacam
4 servizi televisivi su altrettante storie di coppie alle prese con i problemi della difficile convivenza multietnica: Chiara e lo scuro, Una regina per Magdi, Sposare una Filippina, Una moglie dal Brasile.
A cura di:
Orsola Tovaglia
Paola Sestagalli
Giulia Bessio
Anno: 1995
Durata: 4 servizi di 9'
Supporto: Betacam
Le atrocità della guerra hanno spinto in Italia migliaia di donne dalla Serbia e dalla Bosnia. In provincia di Bologna si tenta un coraggioso esperimento di assistenza ed integrazione sociale.
A cura di:
Marco De Poli
Mara Tognetti
Anno: 1995
Durata: 18'
Supporto: Betacam
l documentario raggruppa tre servizi sui bambini immigrati, trattando aspetti diversi della loro condizione: dal problema della lingua e della comunicazione, a quello della scuola e della salute. I figli degli immigrati clandestini hanno difficoltà ad accedere alle strutture sanitarie pubbliche e, come mostra uno dei servizi, ricorrono pertanto a specifiche organizzazioni, spesso di volontariato, come il Naga di Milano. Un altro servizio è dedicato alla scuola del Trotter, dove l'altissima presenza di bambini stranieri (soprattutto cinesi) ha creato un ambiente internazionale. Gli insegnanti si sono dotati di appropriati strumenti didattici per facilitare non solo l'apprendimento dell'italiano agli alunni stranieri, ma anche per educare gli alunni italiani alla multicultura.
A cura di:
Giovanna Cossia
Cristiana Nocchetti
Giulia Bessio
Anno: 1995
Durata: 22'
Supporto: Betacam
Donne africane, in Africa e fuori dall'Africa; donne che si impegnano nel proprio paese per migliorare la condizione femminile; e donne che vanno per il mondo senza dimenticare le proprie origini. Donne immigrate in Italia per i più diversi motivi, artiste che portano in giro i colori e i suoni della propria terra; rappresentanti dei movimenti di base che alla Conferenza Mondiale di Pechino testimoniano con il proprio impegno combattivo la volontà di cambiare e far progredire il loro continente.
A cura di:
Giulia Bessio
Daniela Pizzi
Anno: 1996
Durata: 30'
Supporto: Betacam
Una ricerca sugli stereotipi e tabù alimentari che accompagnano culture e religioni. Come gli Italiani reagiscono alle nuove abitudini alimentari portate nel nostro paese dagli immigrati, attraverso storie che nascono in Marocco, Cina, Camerun e Salvador.
A cura di:
Giulia Bessio
Consulenza scientifica:
Mara Tognetti
Anno: 1996
Durata: 27'
Supporto: Betacam
Realizzato in occasione del primo forum nazionale tra donne immigrate e italiane tenutosi a Torino nel 1996: oltre 500 le partecipanti, come singole e in rappresentanza di associazioni diffuse su tutto il territorio nazionale.
Il documentario raccoglie voci e testimonianze di donne italiane e straniere residenti nel nostro paese, che hanno discusso insieme di temi quali: appartenenze e convivenze; famiglia e famiglie; diritti di cittadinanza; salute, sessualità e maternità; libertà e costrizione nei lavori; pratiche politiche.
A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1996
Durata: 34'
Supporto: Betacam
Girato tra Stabbia (comune di Cerreto Guidi), San Donnino, Firenze e Prato, il documentario vuole offrire una prima introduzione alla realtà dell'immigrazione cinese in Toscana: dai corsi di lingua italiana ai laboratori di pelletteria e confezioni; dalle scuole materne, elementari e medie dove costituiscono fino al 20% del totale degli allievi, ai consultori dove si pratica la medicina tradizionale cinese; dai ristoranti ai mercati, agli incontri della Associazione di amicizia dei Cinesi a Firenze; fino al telegiornale in cinese di una emittente di Prato.
Attraverso interviste il documentario cerca di ricostruire questo microcosmo spesso nascosto ma vitale e ricco di interesse e di valori.
A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Anno: 1997
Durata: 29'
Supporto: Betacam
Essere madri nella precarietà e nello sradicamento dell'esperienza migratoria: quali desideri negati, esperienze vissute, percorsi possibili?
Questi documentari, concepiti nella forma di brevi servizi che presentano storie di vita e insieme esperienze di associazioni e servizi pubblici innovativi, affrontano i temi delle condizioni lavorative e abitative, dell'accesso ai servizi e della tutela dei diritti civili e legali delle madri immigrate.
A cura di:
Elisabetta Galasso
Fabrizia Centola
Anno: 1996
Durata: 6 servizi di 10'
Supporto: Betacam
Mediterraneo, crocevia obbligato per tante storie di emigrazione tra le due rive. Il documentario vuole offrire, attraverso la voce delle protagoniste albanesi, marocchine, tunisine, egiziane, un'immagine dell'Italia paese di recente immigrazione. Queste donne con percorsi migratori diversi, oggi inserite nella nostra società, sono impegnate quotidianamente a mediare tra il mondo di appartenenza e quello di arrivo, ma anche a mantenere una propria identità culturale per loro e per i loro figli.
A cura di:
Giovanna Cossia
Paola Melchiori
Anno: 2000
Durata: 23'
Supporto: Betacam
Oggi nel mondo 22 milioni di persone sono in fuga da guerre, persecuzioni, o altre violazioni dei diritti umani, alla ricerca di asilo e protezione perché lo stato da cui provengono non è in grado di tutelarli.
L'80% dei rifugiati è composto da donne e bambini che sono il gruppo più vulnerabile ed hanno bisogno di una protezione tutta particolare.
Il documentario, con servizi ed interviste mirate, realizzati in Kossovo, Armenia, Guatemala, Sud Africa , offre un ampio panorama del problema a livello mondiale.

A cura di:
Giovanna Cossia
Marco De Poli
Ha collaborato :
Paola Melchiori
Anno: 2001
Durata: 26'
Supporto: Betacam